La Sicilia vince cinque medaglie al Campionato italiano di Fondo e Tricolore Master

Elena Armeli (Foto Canottieri Telimar).

Sicilia nel segno delle donne e dei Master, a San Giorgio di Nogaro (Udine). Al Campionato italiano di Gran fondo, Regata del Tricolore master e Meeting Nazionale di Fondo Allievi e Cadetti disputati oggi in Friuli-Venezia Giulia, i nostri ragazzi portano a casa un oro, due argenti e due bronzi: un bottino importante per questo triplice appuntamento nazionale sulla distanza di 6.000 metri, dove hanno sfilato 639 atleti e 71 società provenienti da tutta Italia.

Partiamo dal Campionato italiano di Gran fondo, gara riservata a singoli e due senza, dalla categoria Ragazzi a quella Senior. A salire sul podio, Elena Armeli (Telimar): per lei un grande argento alle spalle di Veronica Lisi della Canottieri Padova. La singolista palermitana conferma così il suo ottimo stato di forma, frutto del gran lavoro fatto finora e che, nel 2019, l’ha portata nell’Olimpo del canottaggio femminile, grazie al sesto posto al Campionato italiano Assoluto in singolo Senior.

L’altro argento arriva sempre nel singolo, ma tra i Pesi leggeri, dove l’azzurra Giulia Mignemi (Aetna) taglia il traguardo in 26:29:35, mancando l’oro per un soffio: appena 1”74, dietro l’altra nazionale Paola Piazzolla, delle Fiamme Rosse. 

Il quattro di coppia Master U43 del Telimar. Da sinistra, Pollaci, Dell’Elice, Messina e Stadari. Foto: M. Ustolin.

Capitolo veterani. Nelle gare del Tricolore Master – dove si sono sfidati solo quattro di coppia e otto – la Sicilia porta a casa un grande oro nel quattro di coppia Master Under 43 targato Telimar, con a bordo Claudio Pollaci, Mauro Messina, Alessandro Stadari (Pullino) e Luca Dell’Elice (Lazio): il quartetto misto chiude al traguardo col tempo di 23:30:46 e appena tre secondi di vantaggio sul Pescate, leader della classifica generale (frutto delle tre tappe di Tricolore disputate nel corso del 2019). Per il Telimar quest’oro rappresenta una trionfo importantissimo che riapre la corsa per la vittoria finale che si deciderà nella  quarta e ultima tappa, a Sabaudia, l’8 dicembre. Il club dell’Addaura può ancora sperare di strappare il titolo italiano agli avversari del Pescate, non ancora matematicamente vincitori del Tricolore.

La gara del quattro di coppia Under 43 ha portato un’altra medaglia per la Sicilia: il bronzo di  Yunieldis Martinez (Telimar), colo misto Corgeno-Varese

Ultima medaglia della spedizione siciliana, il bronzo vinto dall’equipaggio misto Canottieri Palermo-Lauria-Timavo, nell’otto Master 43-54: a bordo, Luca Moncada (Lauria), Daniele Taormina, Alessandro Santangelo, Francesco Modica, Sisto Bosco, Francesco Scalici, Roberto Miraglia, Sergio Rappa e Guido Berti (Timavo) al timone. Ampio il divario con Padova e Tiber Rowing, che ha vinto la gara 2’21” di distacco. L’ammiraglia palermitana, terza pure nella classifica generale, può ancora sperare di strappare l’argento alla Canottieri Varese, che oggi non si è presentata a San Giorgio di Nogaro e che potrebbe non esserci a Sabaudia.

Capitolo piazzamenti. Al Campionato di Gran fondo, Davide Sergi (Telimar) è 28esimo in 28:39:46 nel singolo Ragazzi. Nel singolo Junior, 14esimo posto per Francesco Armetta (Lauria), in 25:24:12, e 21esima piazza per Pietro Alioto (Telimar), al traguardo in 25:49:48.

Tra i Master, nel quattro di coppia femminile 43-54, il Telimar è settimo: a bordo, Anna Bonomolo, Vera Werber, Barbara Iaccarino, Sabrina Spedale. Tra gli uomini, nel quattro di coppia Over 54, sesto il misto Telimar-Cus Catania formato da Giovanni Griffo, Giuseppe Briolotta (Telimar), Luigi Spina e Andrea Gangemi (Cus Catania). 

Infine, al Meeting nazionale, tra i Cadetti, nona piazza per il Telimar nel quattro di coppia formato da Francesco Aricò, Mattia Sardo, Marco Vallone e Ugo Cacace: il giovanissimo quartetto palermitano ha tagliato il traguardo in 24:56:63. a 2:19:19 dal primo.

E seppur non rientri nel bottino siciliano, segnaliamo il bel bronzo del palermitano Mirko Cardella, ex atleta del Telimar, da un anno in gara con i triestini del Saturnia. L’azzurro, che tanti allori nazionali e internazionali ha regalato alla Sicilia, è arrivato terzo nella gara del due senza Senior, insieme a Gustavo Ferrio. 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*