Mondiali assoluti, Europei U23 e Med Beach Games: quattro siciliani in azzurro

A destra, Benedetto Vitale con Serena Lo Bue (terza da destra) e la squadra femminile ai Mediterranean Beach Games.

Fine stagione all’insegna del canottaggio internazionale per la Sicilia. Dal 25 agosto all’8 settembre, quattro nostri atleti saranno impegnati in tre diverse competizioni: i Mondiali assoluti di Linz (25 agosto – 1 settembre), in Austria, cui parteciperanno Giulia Mignemi (Aetna) e Giorgia Lo Bue (Sc Palermo), i Mediterranean beach games (25-27 agosto), a Patrasso, in Grecia, dove vedremo Serena Lo Bue (Sc Palermo), e gli Europei Under 23 (7-8 settembre) a Ioannina, in Grecia, cui prenderà parte Mirko Cardella, l’ex atleta del Telimar ora tesserato per la Cannottieri Saturnia.

Seconda da destra, Giulia Mignemi.

La prima a scendere in acqua sarà Serena Lo Bue, nella seconda edizione dei Mediterranean beach games, competizione di Coastal rowing che consiste in una parte di corsa compresa tra i 10 e i 50 metri e in una parte in barca su un percorso a slalom di lunghezza non inferiore ai 250 metri da percorrere andata e ritorno. La campionessa del mondo 2018 sarà impegnata nella gara del quattro di coppia, ma stavolta nell’inedito – almeno con la nazionale – ruolo della timoniera: già da qualche anno Serena si è messa a disposizione del suo club, timonando per lo più i Master della Canottieri. In Grecia, con con lei in barca ci sono Giorgia Pelacchi (Sc Lario), Benedetta Faravelli (Carabinieri), Arianna Bini (Cus Pavia), Marta Barelli (Sc Moltrasio). A Patrasso con Serena c’è anche Benedetto Vitale, tecnico della Sc Palermo, in Grecia nelle vesti di Capo allenatore della squadra femminile non olimpica: un debutto anche per lui in questa competizione, che arriva dopo il clamoroso successo raccolto a luglio a Sarasota, negli Stati Uniti, ai Mondiali Under 23 dove Vitale ha vinto tre ori e un bronzo con la squadra femminile.

Giorgia Lo Bue.

Impegno ben diverso per Giulia Mignemi, che proprio a Sarasota si è laureata per il secondo anno consecutivo campionessa del mondo Under 23 nel quattro di coppia Pesi leggeri. Come nel 2018, per la catanese l’obiettivo è arrivare sul podio anche tra le Assolute: allo scorso mondiale, il sogno di Giulia si era infranto e con le compagne è arrivata sesta.

Mondiale austriaco anche per Giorgia Lo Bue, che sbarca a Linz come riserva della squadra olimpica femminile: un grande obiettivo per la pluricampionessa del mondo palermitana che ora sogna Tokyo 2020.

A destra, Mirko Cardella.

Ultimo tassello in questo quadro azzurro, Mirko Cardella: l’ex Telimar, bronzo in quattro con ai Mondiali Under 23 di luglio, agli Europei cercherà di mettere in bacheca un altro alloro.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*