Selezione per la Coupe: sfuma il sogno dell’8+ siciliano. Ma il Comitato pensa già al 2020

Ci hanno provato. Hanno lottato colpo su colpo. Ma l’impegno dei nostri otto Junior non è bastato per battere gli avversari dell’8 misto targato Crv Italia alla selezione per la Coupe de la jeunesse (una sorta di Europeo per squadre nazionali B) che si è tenuta sabato a Piediluco (Terni). L’otto della Sicilia – frutto del “progetto Coupe” voluto dal Comitato e iniziato lo scorso autunno – formato da Pietro Alioto, Tancredi Palumbo (Telimar), Francesco Lo Bue, Luca Francaviglia, Walter Sciara, Mario Zerilli (Sc Palermo), Francesco Armetta, Giuseppe Urbano Tortorici (Lauria) e Alessandro Calder (Rowing genovese) al timone, ha subìto sin dalle prime battute l’approccio più deciso e aggressivo degli avversari del Crv (unico altro equipaggio iscritto), che hanno messo la prua davanti e poi preso il largo chiudendo al primo posto con il tempo di 6:06:20 e dieci secondi di vantaggio.

“I ragazzi si sono fatti prendere un po’ dall’emozione, facendosi sorprendere dall’altro equipaggio”, dice Dario Cerasola, coordinatore tecnico regionale. “Tuttavia, è anche vero che hanno girato sui loro tempi”. Niente Coupe, dunque, per i nostri otto junior, selezionati a inizio stagione da Cerasola, col supporto dei tecnici delle società che hanno partecipato al progetto. Resta, però, la soddisfazione per un percorso di crescita importante, frutto della collaborazione metodica tra Comitato  e alcuni club dell’isola, attraverso raduni regionali, test e gare, tra cui il secondo Meeting nazionale di Piediluco vinto dai nostri ragazzi. Adesso, è già tempo di pensare alla seconda parte della stagione, al 2020 e ai nuovi progetti targati Sicilia che contribuiranno a elevare il livello del nostro canottaggio giovanile.

 

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*