Sicilia record a Milano: 48 medaglie al Festival dei giovani

Da sinistra, il quattro di coppia regionale con il presidente della Fic Sicilia Lorenzo D'Arrigo e, alle spalle, il tecnico del Cus Catania, Diego D'Arrigo.

Una Sicilia in grande spolvero vince 48 medaglie al Festival dei giovani. All’idroscalo di Milano, i nostri Allievi e Cadetti sono riusciti a invertire la tendenza negativa – in termini di podi – registrata negli ultimi anni. Un risultato, questo, che è anche frutto della maggiore partecipazione di atleti siciliani rispetto alle ultime edizioni della regata nazionale dedicata ai più piccoli e che, quest’anno, si è svolta sull’inedita distanza di 500 metri (tranne per le rappresentative, che hanno gareggiato sui 1500).

Da sinistra, Giovanni Ficarra, il quattro di coppia Allievi B della Canottieri Peloro, e Dario Femminò. Alle spalle, il presidente del Comitato, D’Arrigo.

Primo nel medagliere delle società siciliane è il Cus Catania allenato da Diego D’Arrigo che, nello spettacolare bacino lombardo, ha anche fatto la cronaca delle regate. La società etnea si aggiudica 5 ori, 5 argenti e 4 bronzi, confermando l’ottimo lavoro svolto finora con Allievi e Cadetti. Punta di diamante del Cus, il Cadetto Vito Rosalia, vincitore di tre gare – due in singolo e una in quattro senza – e di un argento nel quattro di coppia della rappresentativa. Stesso numero di ori dei cugini catanesi, ma secondo posto in classifica, per la Canottieri Peloro: il club messinese porta a casa anche 3 argenti e 2 bronzi. La società dello Stretto ha però ottenuto un primato con due atleti Allievi B2, Giuseppe Denaro e Lucio Fugazzotto: sono stati gli unici siciliani a vincere 4 ori ciascuno.

Terzo posto in classifica per il Telimar, che conquista 3 ori, 1 argento e 6 bronzi, piazzandosi davanti alla Canottieri Palermo, vincitrice di 2 ori, 2 argenti e 5 bronzi. Infine, sono 2 i bronzi vinti dall’Augusta e 1 dallla Thalatta.

La premiazione del quattro di coppia Cadette regionale.

C’è poi il capitolo rappresentative regionali Cadetti, dove la Sicilia vince due medaglie. La prima, di bronzo, arriva nel quattro di coppia formato da Giulia Mirra, Laura Nolfo (Cus Palermo), Beatrice Schillaci (Telimar) e Sofia Naselli (Sc Palermo): le quattro brillanti atlete siciliane si sono arrese alla Lombardia – seconda – e al Friuli Venezia Giulia. 

Argento, invece, per i maschi, sempre nel quattro di coppia: Umberto Sichili, Vito Rosalia (Cus Catania), Roberto Cassarà e Marco Vallone (Telimar) sono arrivati a ridosso dei padroni di casa della Lombardia. 

Quinta piazza per il quattro senza femminile Cadetti formato da Clara Platania (Augusta), Caterina Vinci (Thalatta), Anita Corsaro (Cus Catania) e Lucia La Fiora (Telimar). Infine, settimo posto per l’otto, con a bordo Francesco Aricò, Mattia Sardo, Antonio Cutietta, Ugo Cacace, Vito Agrusa, Andrea Schillaci – tim. (Telimar), Nicolò Impallomeni (Cus Catania), Alessandro Geraci (Thalatta), Alberto Taranto (Sc Palermo).

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*