Naro, seconda regionale: punta a punta palermitano nel medagliere. Vince il Telimar sulla Canottieri. Terzo il Cus Catania

Il quattro di coppia Senior, misto Telimar-Un. Siciliana.

I riflettori puntati sul Campionato siciliano di domenica hanno messo in ombra le gare disputate sabato, a Naro. Eppure, 14 società hanno dato spettacolo nella sfida per il recupero della seconda regata regionale che era stata annullata prima a marzo e poi ad aprile. A contendersi la testa del medagliere, Telimar e Canottieri Palermo, entrambe con 12 vittorie. Ma è il club dell’Addaura allenato da Marco Costantini ad avere la meglio – piazzandosi primo – grazie ai 12 argenti e i 4 bronzi vinti, contro i 9 secondi posti e i 4 terzi conquistati dai giallorossi. A seguire, nella graduatoria, il Cus Catania, con 10 ori, 4 argenti e 3 bronzi. Subito a ruota il Peloro di Messina (9, 5, 6), il Thalatta (6, 8, 4) e il Cus Palermo (5, 8, 4).

Il quattro senza Junior della Canottieri Palermo.

 

Tra le gare più interessanti, il doppio Junior maschile vinto dal Telimar, con Alioto e Palumbo, sul Lauria di Benigno e Urbano, poi il quattro di coppia Senior, dove il misto Telimar-Un. Siciliana, con Di Liberti, Provenzano, Conti e Mignemi, si è imposto sulla Sc Palermo di Fabrizio Pollaci, Taormina, Amato e D’Amico. Terzo il Thalatta, a sorpresa sul quartetto del Peloro con Ficarra, Crisafulli, De Marco e Brizi. Il singolo Senior se lo aggiudica D’Amico (Sc Palermo) su Alberto Conti (Telimar) e Marco Conti (Ortigia). Tra i Pesi leggeri, invece, Amato (Sc Palermo) ha la meglio su Mignemi (Un. Siciliana) e Micalizzi (Telimar). Tra gli Junior, vittoria per la Sc Palermo nel quattro senza, con Zerilli, Lo Bue, Sciara, Francaviglia

Il quattro di coppia Master del Cus Catania.

Tra le donne, nel quattro di coppia Senior, vittoria per il misto Sc Palermo-Thalatta con a bordo Lacagnina, D’Angelo, Mormando e Minissale. Tra le Ragazze, Scarpello e Schimmenti (Sc Palermo) vincono sul Peloro di Franza e Vasta. Nel doppio, oro per le sorelle Lo Bue (Sc Palermo) su Armeli e Dragotto (Telimar). 

Tra i Master, nel singolo il campione italiano 2018 Massimo Salemme si è imposto, come da pronostico, su Francina (Sc Palermo) e Moschitto (Ortigia) in una bella finale a sette. Nel singolo Junior maschile, vittoria – anche qui prevedibile – di Massimo Giacobbe (Peloro) su Duca del Cus Palermo e Parrinello del Marsala. Il quattro di coppia va, invece, al Cus Catania dei fratelli Conti, con Truglio e Lorenzo D’Arrigo che s’impongono sul misto Telimar-Thalatta di Martinez, Galante, Vasile, Salemme.

Il quattro di coppia Cadette misto Telimar-Cus Palermo-Sc Palermo.

Grande battaglia anche tra Allievi e Cadetti, sotto osservazione della commissione tecnica del Comitato che sta lavorando per la composizione degli equipaggi regionali che parteciperanno al Meeting di Poma, il 15 e 16 giugno, e poi al Festival dei giovani, a luglio. 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*