Sicilia super star del weekend: a Gavirate, la Mormando fa l’impresa in azzurro. Al Meeting di Naro, le “palermitane” si arrendono a Catania e Messina – IL MEDAGLIERE

Francesco Maria Borsani e Sara Mormando sul podio.

Sicilia grande protagonista in questo lungo weekend di gare. Sì, perché mentre a Naro (Agrigento) si è tenuto il Meeting nazionale giovanile e Master per il Sud Italia, a Gavirate (Varese) la palermitana Sara Mormando ha esordito in azzurro nella 13esima edizione della Internazionale pararowing, vincendo un oro e un argento. Ed è proprio dalla talentuosa diciottenne tesserata per la Canottieri Palermo e per la Polisportiva Vivi sano sport che comincia la cronaca di questo fine settimana. 

La Mormando è prima salita in quattro con Pr3 ID – formato, cioè, da atleti con disabilità intellettive e relazionali – insieme a Marta Sapia (C Gavirate), Francesco Saverio Di Donato (Accademia del Remo), Ahmed Hmoudi (VVF Tomei) e Martino Allini al timone (C Gavirate): l’armo azzurro, presentato dalla Federcanottaggio come equipaggio B, è arrivato secondo a 2”7 dalla Russia e precedendo di ben 7 secondi e mezzo l’altra barca italiana partita come favorita. L’oro, invece, Sara l’ha vinto nel doppio misto con Francesco Maria Borsani. Stessa dinamica del quattro: partito come equipaggio B azzurro, il due di coppia con a bordo la palermitana ha dato 13”9 all’equipaggio “titolare”

Alla luce di questi risultati, la Mormando può ben sperare di proseguire il percorso azzurro che potrebbe portarla, ad agosto, ai Mondiali di Linz, in Austria, e poi ai Global games in Australia, a ottobre. La parola alla Fic.

Naro.

E mentre la Sicilia festeggiava le due grandi medaglie della Mormando, a Naro è andato in scena il Meeting giovanile e Master, appuntamento al quale, però, hanno partecipato solo le società siciliane. Il resto delle regioni centro meridionali – si auspica – verranno in massa al Meeting del 15 e 16 giugno, a Poma (Palermo). Alla manifestazione, le società si sono sfidate nelle categorie Allievi, Cadetti, Ragazzi, Junior, Esordienti e Master. Medagliere inedito per questo appuntamento, nel quale la Sicilia orientale (nei primi tre posti) ha strappato il monopolio delle vittorie ai club palermitani. E così al primo posto vediamo il Cus Catania con 11 ori, 7 argenti, 4 bronzi, seguito dal Peloro (10, 6, 6). Solo terzo il Telimar, che però vince il maggior numero di medaglie della manifestazione (7, 16, 9) e traina il treno delle palermitane: al quarto posto c’è infatti il Cus Palermo, con 7 ori, 2 argenti e 5 bronzi, seguito dalla Canottieri Palermo (5, 8, 5).

Alla due giorni di Naro, spazio anche per gli equipaggi regionali: in acqua i quattro  di coppia che dovremmo vedere impegnati con i colori della Sicilia al prossimo Festival dei giovani, selezionati dal coordinatore tecnico regionale, Dario Cerasola. Soddisfatto il presidente del Comitato Lorenzo D’Arrigo – anche lui in gara tra i Master, dove ha vinto due ori, in quattro di coppia e in otto Master – per l’ottima organizzazione delle regate, frutto di una logistica ormai più che collaudata. 

Adesso, occhi puntati sul prossimo appuntamento regionale, il più importante: il Campionato siciliano che si terrà sempre a Naro domenica 2 giugno. Il 1° giugno, invece, verrà recuperata l’ultima gara regionale annullata per il maltempo.

IL MEDAGLIERE

Cus Catania: 11 ori, 7 argenti, 4 bronzi

Peloro: 10, 6, 6

Telimar: 7, 16, 9

Cus Palermo: 7, 2, 5

Sc Palermo: 5, 8, 5

Ortigia: 4, 8, 2

Augusta: 2, 1, 5

Lauria: 1, 1, 2

Cariddi: 1 argento

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*