Lo Bue, Telimar, Costantini, Zangla: sono loro le Stelle del Coni

Da sinistra, Giorgia e Serena Lo Bue
Da sinistra, Giorgia e Serena Lo Bue, il presidente Coni-Sicilia D’Antoni e quello della Sc Palermo Edoardo Traina

Ieri, a Palermo, è’ stata la giornata dell’orgoglio remiero. Davanti a una platea affollata, il Coni Sicilia ha consegnato, alla presenza del presidente regionale Sergio D’Antoni, le benemerenze al valore sportivo ai personaggi dello sport palermitano che si sono distinti, a livello nazionale e internazionale. Tra gli atleti, Giorgia e Serena Lo Bue (Sc Palermo) hanno ricevuto la Medaglia di bronzo al valore atletico per il Campionato italiano vinto nel 2014 con il doppio pesi leggeri. Alle sorelle, pluricampionesse del mondo ed europee, l’anno scorso era stata consegnata la stessa onorificenza, legata però al titolo italiano vinto nel 2012 in due senza.

Secondo da destra, Marcello Giliberti, presidente del Telimar

Doppio riconoscimento per il Telimar: la società ha ricevuto la Stella d’argento al merito sportivo, mentre al direttore tecnico Marco Costantini è stata consegnata la Palma di bronzo, come ulteriore riconoscimenti per la sfilza di titoli mondiali, medaglie internazionali e nazionali vinte negli ultimi 15 anni dai suoi atleti.

 

 

 

Benemerenza anc1935067_522621044587028_2492538643546808984_nhe all’ex consigliere federale Daniele Zangla, oggi membro della Giunta del Coni regionale e direttore scientifico della scuola regionale dello sport. A lui è andata la Stella d’argento per la sua attività di dirigente sportivo.

A tutti loro vanno le congratulazioni del Comitato siciliano di canottaggio e del presidente Lorenzo D’Arrigo.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*